A cura dell’ufficio beni culturali della Diocesi di Piacenza e Bobbio, 11 interventi di studiosi e storici dell’arte per approfondire la storia e l’apparato artistico del complesso abbaziale di San Sisto a Piacenza.
Programma della giornata di studi:
Ore 9.00 Saluti
S. E. Mons. Adriano Cevolotto, vescovo di Piacenza-Bobbio
Don Valerio Pennasso, direttore Ufficio Nazionale Beni culturali ecclesiastici
Corrado Azzollini, Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio di Parma e Piacenza
Manuel Ferrari, direttore Ufficio Beni Culturali ecclesiastici Diocesi di Piacenza-Bobbio
Ore 9.30 – 13.30 Interventi
Annamaria Carini
Il quadrante nord-occidentale di Placentia. Note di archeologia
Roberta Cimino, Università di St. Andrews
L’imperatrice Angelberga e la fondazione di San Sisto
Marcello Spigaroli, Architetto e storico dell’urbanistica
Tra Impero e Papato: il monastero di San Sisto nella Piacenza del IX secolo
Eleonora Destefanis, Università degli Studi del Piemonte Orientale
San Sisto e la presenza monastica a Piacenza nell’altomedioevo
Tiziana Lazzari, Università di Bologna
San Sisto e il suo patrimonio nel cuore del regno italico (secolo X)
Luca Ceriotti, Università Cattolica del Sacro Cuore
San Sisto verso la riforma di Santa Giustina
P. D. Francesco G. B. Trolese, Abate Emerito di Santa Giustina in Padova
L’aggregazione dell’abbazia di San Sisto alla Congregazione dell’osservanza di Santa Giustina (1424-1425)
Ore 13.30 Buffet
Ore 14.30 – 18 Interventi
Pier Luigi Mulas, Università degli Studi di Pavia
Intorno ai corali di San Sisto
Sonia Cavicchioli, Università di Bologna
Il fregio di San Sisto e la decorazione delle chiese cassinesi tra figurazione e teologia
Elena Filippi, Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la storia dell’arte (Roma)
Il ruolo del pontefice nella “Madonna Sistina”
Susanna Pighi, Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Piacenza-Bobbio
Il coro a tarsie prospettiche in San Sisto: tra maestri di bottega e iconografia