Il progetto del nuovo allestimento della Sezione romana dei Musei di Palazzo Farnese ha previsto in primo luogo il recupero e il restauro a fini allestitivi degli scenografici sotterranei della Cittadella dei Visconti e di Palazzo Farnese.

La nuova sezione aggiunge un importante tassello alla conoscenza del passato di Piacenza che, grazie alla posizione strategica sul terrazzo fluviale in riva al Po, in età romana si è trovata al centro di un fertile sistema di scambi ed è diventata un’importante colonia di diritto latino.

Nelle sale saranno esposti oltre 500 reperti che illustreranno la storia di Piacenza dalla sua fondazione nel 218 a.C. e miglioreranno la comprensione della città romana, dall’impianto urbanistico e viario ai commerci, all’edilizia pubblica e privata, alla vita quotidiana, alle necropoli e ai culti. Nell’ultima sala si darà conto della crisi dell’impero romano e verranno esposte opere riferibili alla cultura longobarda.

Punteggeranno il percorso dispositivi multimediali, ricostruzioni di ambienti e “reperti parlanti”, ma saranno soprattutto gli oggetti e gli spazi meravigliosi in cui sono inseriti a raccontare oltre mille anni di storia della città di Piacenza.