La commedia è la prima versione teatrale del mitico film di Monicelli, uscito nel 1958 e diventato con il tempo un classico imperdibile della cinematografia italiana e non solo. Le gesta maldestre ed esilaranti di un gruppo di ladri improvvisati sbarcano sulle scene rituffandoci nell’Italia povera ma vitale del secondo dopoguerra. L’adattamento è fedele alla meravigliosa sceneggiatura di Age e Scarpelli senza rinunciare a trovate di scrittura e di regia per rendere moderna quell’epoca lontana. Il cast si avvale di attori di primo piano cresciuti alla lezione di
quei mostri sacri della recitazione che sono stati Gassman, Mastroianni, Totò e gli altri attori del film. Uno spettacolo divertentissimo ed emozionante, assolutamente da non perdere.

Cinque poveracci riescono a farsi dare la soffiata di un colpo sicuro al monte di pietà. Vanno a lezione da uno scassinatore in pensione ma finiranno, anziché nella stanza della cassaforte, nella cucina di un appartamento, dove di consoleranno con una pentola di pasta e ceci. Il film è il più riuscito di Monicelli e la migliore commedia all’italiana di sempre, grazie a una scelta azzeccata degli interpreti (con la scoperta di Vittorio Gassman comico, gli esordi di Claudia Cardinale e Tiberio Murgia, un mirabile intervento di Totò) e a una sceneggiatura perfetta (firmata da Monicelli, Age, Scarpelli e Suso Cecchi D’Amico). Vela d’oro al Festival di Locarno, due Nastri d’argento (sceneggiatura e Gassman), nomination all’Oscar, grande successo di pubblico.

Vinicio Marchioni    Massimo De Santis
I SOLITI IGNOTI
adattamento teatrale di Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli
tratto dalla sceneggiatura di Mario Monicelli, Suso Cecchi D’Amico, Age & Scarpelli
con Augusto Fornari,
Salvatore Caruso, Vito Facciolla, Antonio Grosso,
Ivano Schiavi, Marilena Anniballi
scene Luigi Ferrigno
costumi Milena Mancini
luci Giuseppe D’Alterio
regia Vinicio Marchioni
produzione Gli Ipocriti – Melina Balsamo

nuova produzione

(foto Lanzetta-Capasso)